AAA CERCASI FINTA FAMIGLIA

La società di oggi è sempre più soffocante e ci fa sentire continuamente sotto osservazione, come se ci fosse sempre qualcuno pronto a giudicarci per quello che facciamo o diciamo.
Le relazioni umane che stringiamo ci etichettano e ci fanno apparire in modo diverso agli occhi delle persone.
Per il proprio capo può essere diverso essere sposato o no, per il vicino di casa può fare la differenza avere figli o meno…
In Giappone, per ovviare a questo problema talvolta angosciante, è stata trovata una soluzione molto originale: affittare finte famiglie!
Pur di non sfigurare in pubblico e per sentirsi meno soli, le relazioni interpersonali sono state commercializzate a discapito dei sentimenti.
Esistono vere e proprie agenzie a cui potersi rivolgere per richiedere la moglie alta e bionda piuttosto che bassa e mora, o un figlio grasso piuttosto che uno magro.
Artisti, studenti e attori ancora emergenti ascoltano tutte le esigenze dei clienti per potersi calare al meglio in ogni situazione proposta.
E i guadagni non sono per niente male: i giapponesi spendono fino a 300 yen (poco più di 2€) l’ora per ingannare gli altri o sé stessi.
Per inscenare matrimoni fasulli, ad esempio, le cifre sfiorano i 10 mila yen (76 € circa).

Un vero buisness che dimostra come oggi la società sia schiacciata da lavoro, mode, stereotipi e soldi.
Forse per sentirsi meno soli basterebbe staccare la spina ogni tanto, essere sé stessi e tornare a sorridere alla vita e alla persona che ci sta accanto.

Taggato come

Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background