Annalisa Minetti potrà tornare a riconoscere persone e oggetti grazie alla tecnologia

Annalisa Minetti, affetta da anni dalla retinite pigmentosa, potrà finalmente “tornare a vedere” grazie all’uso della tecnologia

La cantante e atleta paraolimpica Annalisa Minetti potrà “tornare a vedere”. Ovviamente non guarirà dalla retinite pigmentosa che, da quando aveva 18 anni ormai, la costringe a vedere solo ombre e sagome. Grazie all’uso di una speciale tecnologia, però, potrà riconoscere persone e oggetti. Un grande passo in avanti per una donna che, tra l’altro, non si è mai arresa.

IN COSA CONSISTE – La Minetti, in un’intervista rilasciata al settimanale Grand Hotel spiega che «si tratta di speciali telecamerine grandi quanto un accendino, che vengono poste sulle stecche degli occhiali e funzionano usando il naso come un puntale. In pratica, seguendo la direzione del tuo naso, le telecamere capiscono quello che stai guardando e te lo descrivono all’orecchio tramite un auricolare».

RICONOSCERE OGGETTI E PERSONE – La cantante si è mostrata molto entusiasta perché si tratta di una vera svolta nella sua esistenza fatta di ombre. «In questo sistema si può inserire un registro dei volti dei tuoi familiari e dei tuoi amici associandoli al loro nome – spiega durante l’intervista rilasciata al Grand Hotel – così, quando per esempio mia figlia mi viene incontro, la vocina mi avvisa: “Elena si sta avvicinando”. Sai che vuol dire? Ti cambia davvero la vita!».


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background