ARRIVA L’ESTATE DI SAN MARTINO

Dura soltanto tre giorni, cade in novembre e non è una vera stagione. Lunedì arriverà l’Estate di San Martino, ma cos’è e perché si chiama così?

Con “Estate di San Martino” si intende un periodo autunnale in cui, dopo il primo freddo, si verificano condizioni climatiche di bel tempo e relativo tepore. Solitamente la si individua in circa tre giorni della prima metà del mese di novembre. San Martino viene festeggiato l’11 di novembre ed un’importante ricorrenza che unisce liturgia cristiana e tradizione contadina.

Il nome ha origine da un’antica leggenda religiosa: Martino di Tours incontrò un mendicante sulla strada di casa in un giorno di tempesta e, impietositosi alla vista del povero uomo in balia delle intemperie, gli donò metà del suo mantello. Miracolosamente, la pioggia cessò così come il vento, le nubi sparirono e il tempo divenne mite e piacevole. Martino quella notte sognò Gesù che gli rivelò di essere lui il mendicante al quale donò il mantello. 
Dopo questo episodio Martino, che non era battezzato, intraprese il cammino della Fede e divenne un cristiano a tutti gli effetti. Martino divenne vescovo di Tours nel 371 d.C.

Durante l’estate di San Martino, secondo le tradizioni agricole, venivano rinnovati i contratti agricoli annuali: il detto “fare San Martino”, cioè traslocare, viene proprio da qui. L’estate di San Martino ha dunque anche forti legami con la terra e con i suoi frutti. 
Infatti tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background