Bergamo, la storia del 64enne al Giro d’Italia con un trapianto alle spalle

Giovanni Montoneri, 64enne di Dalmine, comune in provincia di Bergamo, partecipa come testimonial Aido al Giro d’Italia Under 23

Il 64enne di Bergamo, che in passato ha dovuto superare numerose dialisi ed un trapianto di rene, è ad oggi occupato ad affrontare un’altra difficile sfida, che lo vede però questa volta impegnato in una delle sue più grandi passioni, ovvero la corsa in bicicletta. Giovanni Montoneri è infatti stato invitato dalla Aido insieme ad altri otto trapiantati provenienti da tutt’Italia, a partecipare come testimonial al Giro d’Italia under 23 che da Urbino, dove è partito lo scorso venerdì, porterà i giovani sino al Mortirolo, ultima tappa della corsa. Sono poche le tappe che il Montoneri percorrerà al Giro d’Italia: «Quello che conta è partecipare e promuovere il messaggio di Aido, il dono di organi è la prima speranza di vita» afferama orgoglioso Giovanni.

LA PASSIONE- Già all’età di vent’anni Giovanni fu costretto a fare i fare i conti con i primi problemi di salute e le prime dialisi, che lo hanno costretto ad abbandonare la bici per un lungo periodo. Nel ’95 invece, quando arrivò la notizia di un rene compatibile disponibile per il trapiato, ci fu una svolta, permettendo a Giovanni di riprendere in mano la tanto amata bicicletta con cui ad oggi percorre ancora 5 mila chilometri all’anno. Giovanni Montoneri è la testimonianza vivente che nonostante la malattia e le difficoltà, si possa comunque trovare la forza per andare avanti e coltivare le proprie passioni.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background