Brasile, pinguino trovato morto: aveva ingoiato una mascherina

In Brasile sulla costa di San Paolo, è stato ritrovato un pinguino senza vita, per aver ingerito una mascherina N-95. Gli ambientalisti non ci stanno.

Lo scorso 9 settembre il team dell’istituto Argonauta per la conservazione costiera e marina ha rinvenuto morto un pinguino Magellano in Brasile sulla spiaggia di Sao Sebastiao, a nord dello stato di San Paolo. Come da regolamento, l’istituto – dopo aver rinvenuto il cadavere – ha eseguito l’autopsia che ha rivelato la causa del decesso: una mascherina N-95.

IMPATTO – Il presidente dell’Istituto Oceanografico ha posto l’accento su quella che è stata la mancanza di rispetto verso l’ambiente. Sicuramente il grande impatto turistico non ha aiutato lo smaltimento corretto delle mascherine. La mancanza di legislazione e il sentire comune riguardo le problematiche ambientali porta con se la conseguenza che un pinguino, estremamente magro, presumibilmente spinto dalla fame, sia morto per nutrirsi. Shock per gli ambientalisti. Che si chiedono come, dopo una pandemia di Covid-19, la quale ha messo a dura prova il mondo intero, si possa ancora non regolamentare o anche solo prestare attenzione a quello che ci circonda.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background