Covid, i cani addestrati possono scoprire se un soggetto è positivo

Fiutando il sudore delle persone, i cani addestrati possono capire se un soggetto ha il Covid-19 oppure no. Risultati ottimi di uno studio

Addestrare i cani per identificare il Covid-19 con l’olfatto. Si può fare, come dimostrato da uno studio preliminare condotto dall’Université Paris Est pubblicato dalla rivista Plos One, effettuato su sei animali, tre precedentemente addestrati per rilevare esplosivi, due per trovare tracce di tumori nei pazienti e un cane da ricerca. Ora sono stati utilizzati per annusare il sudore delle persone, alla ricerca del virus: un campione da 177 elementi, di cui metà positivi e sintomatici e gli altri negativi e non con sintomi.

RISULTATI OK – Il procedimento è durato da una a tre settimane a seconda del cane e i risultati – anche se l’indagine è solo preliminare – sono stati soddisfacenti, con un tasso di successo dal 76 al 100%. Questo significa che i cani addestrati riescono a scoprire se un soggetto è positivo o meno al coronavirus, un metodo per screening rapido. Già in altri Paesi di altri continenti sono già stati fatti esperimenti di questo tipo, come ad esempio posizionando cani addestrati all’ingresso degli aeroporti.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background