Covid, in Israele stop all’obbligo della mascherina all’aperto

In Israele da ieri, domenica 18 aprile, non è più d’obbligo la mascherina all’aperto. Nei luoghi chiusi bisognerà ancora utilizzarla

Giovedì scorso, 15 aprile, il ministro della salute d’Israele Yuli Edelstein, dopo una campagna vaccinale di successo, ha annunciato che da domenica 18 aprile non sarebbe stato più obbligatorio usare le mascherine all’aperto. E così da ieri la vita sta tornando sempre più alla normalità, anche se nei luoghi chiusi invece rimane obbligatoria. Secondo alcuni esperti però, entro il prossimo mese, anche questa regola potrebbe essere revocata visto il drastico calo di contagi. La maggior parte delle scuole sono state riaperte ma nelle aule la mascherina bisogna ancora indossarla.

VACCINI – Attualmente le persone vaccinate sono circa 5,3 milioni dei 9 milioni di abitanti del paese e quasi 5 milioni hanno ricevuto entrambe le dosi. Le persone gravemente malate per colpa del Covid ora sono quasi 200. Gli esperti hanno avvertito che l’Israele non ha ancora raggiungo l’immunità di gregge poiché oltre un milione di persone sono i 16 anni non sono ancora state vaccinate.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background