Elton John: «La mia ex moglie mi ha fatto causa!»

Renate Blauel, ex moglie di Elton John, chiede un risarcimento danni da 6 zeri all’artista, a causa di alcuni dettagli rivelati nell’autobiografia Me

Duro colpo per Elton John, accusato dall’ex moglie Renate Blauel di aver riferito nell’autobiografia Me, pubblicata di recente dall’artista, dei particolari riguardanti la propria vita privata, che sarebbero dovuti rimanere coperti da un accordo di riservatezza stipulato nel 1988, al momento del divorzio. Dopo essere venuta a conoscienza del contenuto del libro, Renate Blauel, che ha sempre cercato di mantenere una certa riservatezza tenendosi molto lontana dai riflettori, ha dichiarato ai suoi legali di aver sofferto di gravi disagi psicologici. Per questo motivo chiede all’ex marito un sostanzioso risarcimento pari a 3 milioni di sterline.

LA CAUSA- Già a gennaio 2020, a pochi mesi dalla pubblicazione dell’autobiografia, Renate aveva depositato all’Alta Corte di Londra tutta una serie di atti e documenti ritenuti fondamentali per la causa. Un documento in particolare ha fatto molto chiaccherare; l’episodio riportato riguarda il presunto tentato suicidio della donna tramite un’overdose di Valium, avvenuto il terzo giorno di luna di miele a Saint-Tropez. Il motivo di tale gesto sarebbe da attribuire ad una affermazione di Elton, il quale le avrebbe chiesto di andarsene perché il loro matrimonio non avrebbe mai potuto funzionare.

REAZIONE- Non è certo tardata ad arrivare la risposta di Elton John alle accuse dell’ex moglie, con la quale per altro da anni intratteneva ancora buoni rapporti. «Solo un’enorme montatura per spillarmi dei soldi e danneggiare la mia reputazione» afferma l’artista, che ora dovrà prepararsi ad una lunga guerra in tribunale.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background