Estate Sforzesca: musica, teatro e danza dal vivo. Ogni sera, per tre mesi!

Il Gruppo Number One media partner dell’Estate Sforzesca: tre mesi di spettacoli dal vivo nel centro storico di Milano!

L’emergenza coronavirus non ferma l’Estate Sforzesca, al massimo ne cambia un po’ i connotati dal punto di vista degli ingressi contingentati al consueto Cortile delle Armi di Palazzo Sforzesco, nel pieno centro storico di Milano. Infatti, l’ottava edizione della manifestazione rispetterà le normative vigenti, ma non perderà lo spirito che la contraddistingue da anni: si parte domenica 21 giugno, in occasione della festa della musica, con spettacoli dal vivo ogni sera fino al 3 settembre. Un’apoteosi di musica, danza, spettacoli teatrali, in poche parole “l’aria di cultura” che ci è mancata in questi mesi di lockdown.

MEDIA PARTNER – Il Gruppo Radio Number One sarà ancora una volta media partner dell’evento, che per l’edizione 2020 assume il titolo di “Un palcoscenico per Milano“. Si proverà, in questa Estate Sforzesca, a sperimentare nuovi processi di produzione e nuove forme di accesso all’aperto allo spettacolo dal vivo, nel rispetto delle misure previste dalla legge. Tanti operatori milanesi del settore artistico hanno sofferto (come molti altri) in questi mesi, l’edizione 2020 della rassegna offre loro la possibilità di ritornare sul palco, davanti al proprio grande sostegno, il pubblico. Ce lo ha confermato in diretta anche Filippo Del Corno, assessore alla cultura del comune di Milano.

ARIA DI CULTURA – Come detto, l’Estate Sforzesca è il cuore pulsante di “Aria di Cultura”, il palinsesto di iniziative che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali in città. Propone la bellezza di 80 appuntamenti, con oltre 40 concerti, 20 spettacoli teatrali e 4 di danza, ad ingresso gratuito o a prezzo calmierato. Al Cortile delle Armi ingresso contingentato: ad ora sono previsti 360 posti a sedere, opportunamente distanziati fra loro (a fronte di 500 sedute degli anni precedenti). Non ci sono posti in piedi. Verrà misurata la temperatura all’ingresso. La prenotazione agli spettacoli è obbligatoria (link sul sito yesmilano.it) anche per quelli gratuiti.

IL PROGRAMMA/1 – Svelata la prima parte del programma, quella delle serate dal 21 giugno al 21 luglio. Per le restanti, è ancora tutto “work in progress”. Il palinsesto prende il via in un giorno simbolico, il 21 giugno, solstizio d’estate e Festa Europea della Musica, con “L’età d’oro dello swing”, con la Civica Orchestra di Fiati di Milano in collaborazione con la Civica Jazz BandCivica Scuola di Musica Claudio Abbado, diretta da Enrico Intra, e Paolo Tomelleri and friends. Un inno al suono italiano, ma allo stesso tempo uno spettacolo pieno di ritmo e di “black swing” con un omaggio a Benny Goodman, Ella Fitzgerald, Cole Porter, Charles Trenet. Segue Milano e la Popular Music – Di Tempo in Tempo, uno spettacoloa cura di Franco Mussida, fondatore del CPM Music Institute, per un viaggio nel Tempo “di ieri, di adesso e di domani”, con un approccio etico/storico alla Popular Music.

IL PROGRAMMA/2 – Per continuare in un intreccio multidisciplinare che spazia da “I talenti delle donne” con “Lucrezia e le altre” – una produzione di Farneto Teatro, di e con Elisabetta Vergani e Silvia Romani (11 luglio) che affronta il tema della violenza di genere a partire dal mito -, all’impegno sociale, con la Compagnia Puntozero, composta da giovani detenuti e non (4 luglio); al mondo dell’infanzia e dei ragazzi con “I piccoli cantori di Milano” (25 giugno) e Ditta Gioco Fiaba con “L’isola del tesoro” (28 giugno); “Cyrano sulla luna” di MTM Manifatture Teatrali Milanesi (26 giugno) e “Vivi! come il mare – Pièce per due delfini” di Spazio Tertulliano, dalla spiccata sensibilità ambientalista (23 giugno).

IL PROGRAMMA/3 – Da segnalare, inoltre, ATIR Teatro Ringhiera con “La Molli. Divertimento alle spalle di Joyce” con Arianna Scommegna, regia di Gabriele Vacis,(22 giugno); Luca Uslenghi con il concerto spettacolo “Uccello di Fuoco” e “Petrouska” con le musiche di Igor Stravinsky (28 giugno); “Io, Vincent Van Gogh”, spettacolo teatrale della Compagnia Corrado d’Elia (30 giugno); “Non si sa come” di Luigi Pirandello di Pacta Arsenale dei Teatri (8 luglio). Un’interessante contaminazione di generi (5 luglio) porta in scena “Taranta on Tour 2020, Aspettando Contaminafro”, in una miscela esplosiva di Salento e Guinea. Non manca uno sguardo internazionale con “K-Pop Summer Vibes” (12 luglio) dedicata alla scoperta della musica popolare moderna coreana.

IL PROGRAMMA/4 – “Games of Sforza”, OLtheatre, ci fa assaporare invece il gusto della storia, trasponendo un “Game of Thrones” ambientato all’epoca degli Sforza per conoscere meglio questa dinastia in un racconto divertente ma storicamente rigoroso (7 luglio). Altra novità dell’edizione 2020, la partecipazione de “La Milanesiana”, ospite al Castello Sforzesco con due protagonisti molto amati dal grande pubblico: Massimo Lopez e Tullio Solenghi (1° luglio). Il programma degli spettacoli in calendario dal 12 luglio al 3 settembre verrà comunicata successivamente, anche sul sito yesmilano.it, ma segnaliamo già alcuni highlights del programma: Enrico Ruggeri, sempre nell’ambito de “La Milanesiana” (23 luglio), “Sulla morte senza esagerare”, spettacolo prodotto dal Teatro Franco Parenti” (27 luglio), “Zelig Live Show Summer Edition” (9 agosto), Guido Catalano (28 agosto), Orchestra Verdi (con 2 concerti, il 27 e il 30 agosto).

PARTNER – “Estate Sforzesca” è realizzata grazie alla collaborazione e al sostegno di Edison, PGMR- Mailticket®, Amat, Legambiente e NovamontL’organizzazione e la gestione di Estate Sforzesca sono affidate a Gruppo CSC e Eventi e Trenta Soc. CoopMedia partner della manifestazione, come detto, è Gruppo Radio Number One.

castello sforzesco estate sforzesca


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background