F1, svelata la nuova Ferrari per la stagione 2020

Al Teatro Valli di Reggio Emilia la Ferrari ha presentato la nuova SF1000, la tanto attesa monoposto per il mondiale 2020. Ecco tutte le caratteristiche

Rombano i motori, tutto è pronto per la nuova stagione di Formula1. La Scuderia Ferrari, nel pomeriggio di oggi, martedì 11 febbraio, ha svelato la monoposto che affronterà gli appuntamenti del mondiale 2020. Lo ha fatto per prima rispetto a tutte le altre case e speriamo fortemente che la Ferrari sia prima anche nel corso della stagione. L’evento si è svolto presso il Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, la nuova rossa si chiama SF1000 e avrà nuovamente come padroni Sebastian Vettel e Charles Leclerc.

LE PAROLE – «È la prima volta che la Ferrari viene presentata lontano da Maranello, quartier generale della scuderia – ha detto il presidente John Elkaan in fase di presentazione -. Abbiamo tanta fame di vittorie, sarà peraltro l’annata del nostro millesimo GP (ecco perché SF1000, ndr)». Successivamente, la parola è passata all’amministratore delegato Louis Camilleri: «Abbiamo talento e determinazione per trasformare in realtà le nostre ambizioni. Sarà un anno interessante e la concorrenza sappiamo essere dura. I nostri piloti hanno un talento incredibile e condividono la passione e l’orgoglio di appartenere a questa famiglia».

CARATTERISTICHE – La SF1000 si presenta più rossa rispetto alla precedente monoposto, certamente la vediamo più corta e anche più stretta nella parte denominata “Coca Cola”, quella posteriore che vista dall’alto somiglia al collo di una classica bottiglietta della bevanda americana, confermando le aspettative della vigilia. Partendo dalla SF90, come dichiarato dal team principal Mattia Binotto, nella realizzazione è stato “spinto al limite” ogni singolo dettaglio, cercando di massimizzare aerodinamica, carico, power unit. Le sospensioni sono ridisegnate per rispondere meglio alle esigenze di set-up e quindi garantendo maggiore flessibilità in fase di adattamento ai vari circuiti.

I PILOTI – È chiamato al riscatto Sebastian Vettel dopo una stagione in cui ha commesso diversi errori: «Ci sono tante ore di lavoro e impegno dietro alla realizzazione di questa vettura – afferma il tedesco, sorridente -. Le differenze rispetto al 2019 ci sono, specie nel retro. Abbiamo fiducia, ora bisogna vederla in pista». Naturalmente era lì anche il compagno di squadra, il monegasco Charles Leclerc, che nello scorso mondiale ha impressionato tutti per rendimento e continuità: «Parto dal vantaggio che stavolta conosco già l’ambiente, darò tutto. È stato un fatto un super lavoro per questa SF1000».

Nel 2021 cambieranno molte regole e a Maranello si sta già lavorando intensamente per arrivare pronti all’appuntamento, ma per il momento godiamoci il 2020: la Ferrari avrà ancora il compito di interrompere il dominio Mercedes. L’ultimo mondiale vinto è ancora quello del 2007 con Kimi Raikkonen, una vita fa.

I primi semafori si spegneranno nella notte italiana del 15 marzo. Come da tradizione, saranno quelli del GP di Melbourne, Australia. E sarà gara vera.


Fonte foto: Facebook ufficiale Scuderia Ferrari


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background