L’ASSURDA STORIA DI UN SOTTOMARINO SPAGNOLO

La costruzione del nuovo sottomarino S-80 della Marina militare spagnola è stata un po’ ‘rocambolesca’: la costruzione, iniziata diversi anni fa, subì un primo rallentamento nel 2013 perchè il sottomarino pesava troppo e non era sicuro che sarebbe riuscito a tornare in superficie. Risolto il problema del peso, aumentando la lunghezza del mezzo, però, è sorto il secondo problema: troppo grande, tanto da non entrare nella base navale di Cartagena, nel sud-est della Spagna.

Bisognerà per questo espandere le banchine per l’attracco, operazione che insieme agli interventi precedenti farà quasi raddoppiare i costi previsti inizialmente per il progetto, facendoli arrivare a 1,2 miliardi di euro per ognuno dei quattro sottomarini in costruzione.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background