Sergio Mattarella ha nominato Roberto Bolle Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

Roberto Bolle, simbolo della danza in tutto il mondo, ha ricevuto da Sergio Mattarella l’onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica

Il 31 maggio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha consegnato a Roberto Bolle l’onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Accolto al Quirinale Roberto Bolle – l’étoile del Teatro alla Scala – è apparso visibilmente emozionato. Il video dei primi momenti dell’incontro è stato pubblicato sull’account YouTube del Quirinale. «Sono contentissimo di conoscerla perché nutro una grandissima ammirazione e stima per lei» – ha detto Bolle rivolgendosi a Mattarella dopo la consegna delle insegne di Grande Ufficiale.

ROBERTO BOLLE – Ha iniziato la sua carriera da giovanissimo quando, a soli 12 anni, entra a far parte dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Il suo talento venne notato da Rudolf Nureyev, che volle affidargli il ruolo di Tadzio nell’opera Morte a Venezia, ma all’epoca Bolle aveva solo 15 anni e fu costretto dal Teatro a rifiutare. A soli 21 anni viene nominato primo ballerino da Elisabetta Terabust, evento storico nessuno aveva mai ricevuto tale nomina a quell’età. Oggi Roberto Bolle è il primo ballerino al mondo a essere Étoile del Teatro alla Scala e, contemporaneamente, Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York. 


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background