Smog nel Nord Italia: aggiornamento al 24 Ottobre

 

Allerta smog in Lombardia. Le condizioni meteo autunnali registrate da sabato sera hanno fatto abbassare i livelli di Pm10 nelle province lombarde ma, avverte l’Arpa Lombardia in una nota, “i valori restano un po’ ovunque sopra i 50 microgrammi per metro cubo.

BLOCCO AUTO, LIVELLO 2 – Scatta martedì 24 ottobre, dopo 12 giorni di superamenti, il livello 2 delle misure temporanee per il blocco della circolazione delle auto più inquinanti. Così prevede l’accordo di programma del bacino padano adottato il 9 giugno dalla Regione Lombardia con Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e il Ministero dell’Ambiente, a seguito del perdurare dei superamenti del limite dei 50 microgrammi per metro cubo delle polveri sottili Pm10 nell’area metropolitana di Milano registrati dalle centraline ARPA (Azienda regionale per la protezione dell’ambiente). Le nuove misure stabiliscono che dal lunedì alla domenica compresa, dalle 8:30 alle 18:30, è vietata la circolazione ai veicoli per il trasporto persone e alimentati a gasolio fino alla classe 4 inclusa, così anche per i veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa; divieto dalle 8.30 alle 12.30 per i veicoli trasporto cose Euro 4 diesel. Inoltre e’ vietato utilizzare sistemi di riscaldamento a legna che abbiano prestazioni sotto le 4 stelle, accendere falò, barbecue, fuochi d’artificio ed è obbligatorio ridurre di un grado centigrado la temperatura all’interno delle abitazioni. Il blocco resterà attivo fino a quando non verranno certificati da ARPA due giorni consecutivi di valori sotto i 50 microgrammi.

ECCO DOVE SCATTANO I DIVIETI:  I divieti saranno in vigore a Milano, e nel Milanese, a Paderno Dugnano, Rozzano, Cernusco sul Naviglio, Pioltello, Cologno Monzese, Bollate, Cinisello Balsamo, Corsico, Legnano, San Donato Milanese, Rho, Segrate, Sesto San Giovanni, San Giuliano Milanese e Abbiategrasso. Nel Monzese, oltre al capoluogo di provincia, Brugherio, Cesano Maderno, Desio, Limbiate, Lissone, e Seregno; a Bergamo, a Brescia e, nel Bresciano, San Zeno sul Naviglio; a Cremona; Mantova e Lodi. Il primo livello, invece, è previsto a Varese, Busto Arsizio, Gallarate, Saronno; a Como e Cantù; e a Lecco. Per Pavia e Vigevano si conferma il primo livello.

AREA C – A Milano da lunedì 16 ottobre, nel capogruppo lombardo sono partire anche le nuove regole di Area C, la zona a traffico limitato del centro città a cui si accede con pagamento si un ticket. La circolazione nell’area è vietata a tutti i veicoli diesel euro 0, 1, 2, 3 ed 4 senza filtro anti particolato classificati diesel leggeri

TORINO – Il vento ha ridotto i valori di pm10 anche nella giornata di lunedì 23 ottobre, e così la Città di Torino ha deciso di revocare il blocco delle auto diesel (euro 3,4 e 5), ripristinando per martedì 24 ottobre le misure base permanenti. E portando i valori misurati dall’Arpa, Agenzia ambientale regionale, sotto il valore critico dei 50 microgrammi al metro cubo. Le limitazioni restano al livello base: le misure base permanenti riguardano, per il trasporto di persone, i veicoli benzina, metano e gpl euro 0, e diesel inferiore o uguale a euro 2, con divieto di circolazione dalle 8 alle 19. Per i veicoli adibiti a trasporto merci a benzina euro 0 e diesel inferiore o uguale a euro 2, con divieto di circolazione dalle 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background