Uno studio conferma: la birra è essenziale per la socializzazione

Gli italiani come bevanda per fare due chiacchiere e socializzare preferiscono la birra, al vino e il caffè, da dopo il lockdown

Durante il periodo del lockdown è stato avviato uno studio intitolato La birra specchio della socialità, realizzato dall’Istituto Piepoli su un campione di mille italiani maggiorenni compresi tra i 18 e i 64 italiani. Secondo tale ricerca, 8 italiani su 10 classificano la socialità ancora da curare, sopratutto dopo la reclusione forzata data dalla grave situazione sanitaria. Lo studio, oltre a stabilire che la birra sia diventata un elemento fondamentale per la socializzazione, ha anche dimostrato un aumento di sperimentazioni di gusti. Il vino, che sia rosso o bianco, resta di poco interesse, rispettivamente scelto dal 10% e dal 5% della popolazione, bollicine 8%.

STORIA – La birra è in alto nel podio per le bevande che riconciliano la socialità, nonostante in Italia il caffè sia un’istituzione. Le prime testimonianze dell’esistenza della birra arrivano dal 2.600 avanti Cristo. Lo conferma Marino Niola, antropologo della contemporaneità e coodirettore di MedEatResearch: «La birra ha qualcosa di sacro, non a caso gli antichi Dei della birra erano anche Dei dell’ospitalità» Ha aggiunto, inoltre, che la birra sarebbe anche uno dei fattori ad aver spinto l’uomo alla sedimentarietà e all’agricoltura.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background