Trump voleva boicottare la Coca Cola… ma continua a berla!

L’ex Presidente degli Stati Uniti chiede di boicottare la Coca Cola. Ma una foto lo smaschera nel suo studio con una bottiglietta di Diet Coke

L’ex Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si è schierato contro alcune grandi aziende, tra cui Coca Cola, chiedendo agli americani di boicottare questi grandi colossi. A tradire la sua presa di posizione è stata una foto pubblicata su Twitter. Trump aveva attaccato alcuni grandi gruppi, come Coca Cola e Delta Air Lines, che hanno il loro quartier generale ad Atlanta in Georgia. Il motivo dell’attacco è stato la condanna, in Georgia, dell’approvazione delle legge elettorale considerata discriminatoria verso le minoranze. «Boicottate tutte le compagnie che non vogliono l’identificazione degli elettori ed elezioni libere ed eque!» aveva detto Trump agli elettori, riferendosi ai colossi di Atalanta.

LA FOTO – Peccato però che Trump sia stato tradito da una foto pubblicata su Twitter da Stephen Mirren, suo ex consigliere. Infatti, mentre l’ex Presidente degli stati Uniti chiedeva pubblicamente ai suoi sostenitori di boicottare la Coca Cola, nella foto postata appare sulla sua scrivania proprio una bottiglietta di vetro della più famosa bibita gassata. La foto traditrice era stata scattata da Mirren nel nuovo ufficio di Trump, a Mar-a-Lago. Nello scatto Trump sorride dietro la sua scrivania e – anche se nascosta dietro un telefono – compare una bottiglietta di Diet Coke dalla forma inconfondibile. L’episodio ha scatenato una raffica di commenti sui social, dove molti utenti hanno ironizzato sul fatto che evidentemente il “boicottaggio” non fosse ancora ufficialmente iniziato in quel di Mar-a-Lago.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background