Praticare uno sport da combattimento non significa essere violenti

Il nostro grande ascoltatore Stefano chiarisce gli aspetti fondamentali sulla natura e sui valori che stanno alla base degli sport da combattimento

Nella mattinata di oggi – martedì 8 settembre – la nostra Laura Basile, ha avuto modo di scambiare due parole con Stefano, nostro grande ascoltatore, nonché appassionato di arti da combattimento. Stefano ha voluto fare chiarezza in merito all’ampio dibattito discriminatorio sulla natura violenta degli sport da combattimento, aperto a seguito del recente fatto di cronaca riguardante la morte del giovane Willy Monteiro Duarte per mano di due fratelli, entrambi praticanti Mma (arti marziali miste). Stefano ha esplicitato che praticare uno sport da combattimento, come Mma o pugilato, non può e non deve essere automaticamente associato ad un’attitudine violenta.

Per saperne di più, riascolta l’intervista!




Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background