Rewriters | Episodio 7: il pensiero divergente

Settimo episodio di Rewriters con Eugenia Romanelli: “Il pensiero divergente come leva di cambiamento nelle relazioni sociali. Che cos’è e come si esercita”

Ai microfoni di Laura Basile, nella mattinata di giovedì 8 aprile, è stata ospite Eugenia Romanelli. Nel nuovo episodio di Rewriters si è parlato del pensiero divergente, che è l’opposto del pensiero convergente. Ha a che fare con l’emisfero destro del cervello ed è un pensiero che va per salti, quindi risolve questioni razionali in modo irrazionale. Nonostante in diversi contesti si accolga meno favorevolmente gli individui che hanno particolarmente sviluppato un approccio divergente, la storia ci dice che le grandi scoperte – in tutti i campi – arrivano proprio per salti dell’immaginazione.

IL PENSIERO DIVERGENTE NELLE RELAZIONI – Il pensiero divergente può esserci utile nelle relazioni umane, ed è fondamentale soprattutto nei rapporti sociali, nelle relazioni di potere tra maggioranze e minoranze. Noi tendiamo a seguire il pensiero unico, il gregge; in realtà, il sistema sociale ha molto bisogno di soluzioni alternative. All’interno della società, di una azienda o di una coppia, è molto importante integrare il pensiero convergente e quello divergente.

Per saperne di più, riascolta l’intervista!

L’ARTICOLO DI REWRITERS QUI




Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background