On Air

ASCOLTA LA RADIO #DOVEVIVITU

seleziona qui la tua area keyboard_arrow_down
  • play_arrow

    Bergamo

  • play_arrow

    Brescia

  • play_arrow

    Garda / Mantova

  • play_arrow

    Iseo

  • play_arrow

    Lecco

  • play_arrow

    Liguria

  • play_arrow

    Milano Ovest

  • play_arrow

    Piemonte (Cuneo, Asti)

  • play_arrow

    Piemonte (Torino)

  • play_arrow

    Valle Camonica

  • play_arrow

    Valle Seriana

  • play_arrow

    Valtellina (Sondrio)

  • play_arrow

    Varese

  • cover play_arrow

    Lo Sport

  • cover play_arrow

    Le Notizie

Scappano dal ristorante, dopo una settimana saldano il conto

Scappano dal ristorante, dopo una settimana saldano il conto

Succede a Magenta: una comitiva era scappata dal ristorante senza saldare il conto. Dopo una settimana fanno trovare la busta con i soldi

Storia a lieto fine quella che ha coinvolto un agriturismo di Magenta, in provincia di Milano. Nella giornata di pasquetta, dopo aver pranzato al ristorante, sei ragazzi tra i 25 e i 30 anni sono scappati senza pagare. Con la scusa di uscire a fumare, hanno lasciato la struttura senza saldare il conto: ben 400 euro. Il gestore dell’agriturismo Stefano Sala aveva denunciato la vicenda su Facebook: «Non è tanto per la questione di soldi. È una questione etica, di rispetto del lavoro e del sacrificio di chi passa le giornate di festa lavorando, per far felici altre persone». Inoltre, ha specificato che in 49 anni di attività della struttura non era mai successo un episodio simile.

IL SALDO DEL CONTO – Fortunatamente è bastato un amico della comitiva a ristabilire l’ordine. Dopo una settimana, l’agriturismo ha ricevuto una telefonata da un uomo, a detta sua amico dei maleducati commensali, che aveva scoperto l’accaduto. Essendo anche lui figlio di ristoratori, si era detto molto dispiaciuto e comprendeva l’entrità del danno. «Ci ha promesso che avrebbero pagato, perché li aveva fatti ragionare e stavano già raccogliendo i soldi», ha raccontato Sala. Dopo qualche giorno, la stessa persona ha mandato un sms esortando di guardare nella casella della posta. Lì, i gestori dell’agriturismo hanno trovato i soldi e un biglietto scritto a mano che recitava: «Questi sono i soldi dei 6 ragazzi. Vi chiedo ancora scusa per il gesto ipocrita e vi auguro una buona continuazione».

LA SOLIDARIETÀ – Il direttore Stefano Sala ha commentato il lieto fine della vicenda esprimendo la propria gratitudine. «Non sappiamo se chi ci ha chiamato fosse davvero un amico o uno di loro, ma poco importa. Siamo felici che sia passato il messaggio che ci interessava, ovvero il rispetto per il nostro lavoro. Vuol dire che c’è ancora umanità». Il caso era finito anche sui giornali, tanto che una persona di Modena si era offerta di saldare il conto, chiedendo l’IBAN del ristorante. «L’abbiamo ringraziata e abbiamo declinato l’offerta, ma questo episodio ci ha lasciato un sorriso. Abbiamo visto il rovescio della medaglia: da una parte persone che si erano comportante in maniera poco rispettosa e dall’altra persone solidali», ha continuato Sala.

 

POST CORRELATI

Redazione

Artigiani e artigiane delle parole, lavoratori dell’informazione:
conosci chi progetta e scrive tutto quello che leggi qui, e non solo?

Alessandra Valtolina

Redazione

Alessandra Valtolina

Faccio parte della redazione giornalistica e mi potete trovare in onda tutti i giorni feriali con l’informazione. Con l’obiettivo che sia la più puntuale e chiara possibile. E con il vizietto di appassionarmi ancora allo sport!

Andrea Ferrari

Redazione

Andrea Ferrari

Laurea in linguaggi dei media, poi la specializzazione in digital content management, e così mi occupo anche dei canali web e social di Radio Number One. Amo la musica, canto sempre (forse troppo), suono clarinetto e tastiera. Col mio gruppo Esatonica ho inciso il disco “Bello oggettivo” nel 2014, e appena possibile mi esibisco in acustico col trio La Percentuale

Claudio Chiari

Redazione

Claudio Chiari

La tentazione di sorridere e di ironizzare su qualsiasi notizia è sempre dietro l’angolo, ma quando parte la sigletta delle news gli ascoltatori si aspettano che tu sia attendibile e credibile. Da sempre mi muovo su questo delicato equilibrio che vede da una parte il giornalista e dall’altra lo speaker che si lascia un po’ andare. Sono convinto che le prime ore del mattino in radio abbiano un fascino particolare, ma chissà che un giorno non riesca a svegliarmi ad un’ora decente… Il mio sogno è andare in onda ogni giorno da una piazza diversa per raccontare la vita della gente che ci ascolta. Odio i negazionisti e i fabbricatori di fake news, amo le persone molto intelligenti e che non se la tirano. Mi affascina lo sport, anche se negli ultimi anni la passione per la cucina gli sta rubando un po’ di spazio. E la pancia lo conferma...

Denny Nardi

Redazione

Denny Nardi

Un 31 agosto del secolo scorso in quel di Monza verso le 22.30 nacqui in un ospedale cittadino. Tre ostetriche arrivarono a cavallo dei loro carrelli e mi portarono la crema, i pannolini e il biberon… Fuori dalla sala parto (che in quel caso fu una sala arrivo) si stagliavano moltissime persone che facevano i lavori più disparati. C’era un falegname, un muratore, un elettricista, un imbianchino e via via molti altri. Solo in un secondo momento seppi che erano lì per risistemare la corsia e non per me, ma la gioia iniziale fu tanta lo stesso. Il silenzio di quella serata non venne interrotta da un pianto, ma dalla notizia che davo sulla nascita del bimbo che era nato nella sala vicino alla mia e che, probabilmente da grande, avrebbe fatto lo sportivo. Il resto è storia comune.

Patrizio Romano

Redazione

Patrizio Romano

Faccio parte della redazione giornalistica e mi potete trovare in onda tutti i giorni feriali con l’informazione. Con l’obiettivo che sia la più puntuale e chiara possibile. E con il vizietto di appassionarmi ancora allo sport!

Radio Number One è #DOVEVIVITU.
Musica italiana e internazionale, notizie e articoli dal mondo dell’attualità, podcast e approfondimenti su musica, spettacolo, arte, cultura, libri e sport.
Radio Number One siamo noi: facciamo divertire più di 200mila ascoltatori ogni giorno e oltre un milione alla settimana. E il nostro obiettivo è quello di sempre: la buona musica #DOVEVIVITU

Radio Lagouno srl a socio unico
SEDE LEGALE: Via Camozzi 9/11
24122 Bergamo (Italia)
P.I. & C.F. 00699990164
REA: BG-166254

©2017 Radio Lagouno srl a socio unico | SEDE LEGALE: Via Camozzi 9/11 – 24122 Bergamo (Italia) | P.I. & C.F. 00699990164 | REA: BG-166254 |
Privacy Policy e Note Legali | Cookie Policy | Privacy Policy WhatsApp | Codice Etico | Codice Reclami | Crafted by ADL -Your Digital Coach

©2017 Radio Lagouno s.r.l. | SEDE LEGALE: Via Camozzi 9/11 – 24122 Bergamo (Italia) | P.I. & C.F. 00699990164 | REA: BG-166254 | Privacy Policy e Note Legali | Cookie Policy | Privacy Policy Whatsapp | Codice Etico | Codice Reclami | Crafted by ADL -Your Digital Coach
On Air
volume_up

ASCOLTA LA RADIO #DOVEVIVITU

seleziona qui la tua area keyboard_arrow_down
  • play_arrow

    Bergamo

  • play_arrow

    Brescia

  • play_arrow

    Garda / Mantova

  • play_arrow

    Iseo

  • play_arrow

    Lecco

  • play_arrow

    Liguria

  • play_arrow

    Milano Ovest

  • play_arrow

    Piemonte (Cuneo, Asti)

  • play_arrow

    Piemonte (Torino)

  • play_arrow

    Valle Camonica

  • play_arrow

    Valle Seriana

  • play_arrow

    Valtellina (Sondrio)

  • play_arrow

    Varese

  • cover play_arrow

    Lo Sport

  • cover play_arrow

    Le Notizie

0%